Napoli una città da blindare

 

Il benzene a Napoli

Il Comitato Mamme Antismog® con l'Istituto Tumori di Genova, Dipartimento Chimica Ambientale, dott. Federico Valerio, ha effettuato per la settimana 4-10 febbraio 1999 un monitoraggio a tappeto del benzene sull'intero territorio cittadino utilizzando dei campionatori passivi (Perkin Elmer) ufficialmente riconosciuti nel Decreto "benzene" del Ministero all'Ambiente come metodo idoneo a controllare l'inquinamento da benzene.

Sono ben 23 i siti per il rilevamento del benzene collocati all'esterno di abitazioni poste al primo piano e presso alcune scuole della città che hanno aderito all'iniziativa.

Il territorio interessato riguarda Napoli e va da Soccavo a San Giovanni e comprende le seguenti strade
Via Epomeo - Via Lepanto - Via Piedigrotta - Via Riviera di Chiaia
Via Posillipo - Via S. Domenico - Via Scarlatti - Via Luca Giordano
Via Sementini - Via Semmola - Ospedale Pascale - Corso Secondigliano
Via S. Teresa al Museo - Via Salvator Rosa - Via S. Maria Di Costantinopoli
Piazza Cavour - Via Roma angolo Piazza Dante - Piazza Del Gesù
Via Concezione a Monte Calvario - Corso Umberto I - Via Duomo - Via Foria Orto Botanico - Corso Malta - Corso Garibaldi - Corso San Giovanni

I dati ottenuti superano di gran lunga il livello di benzene consentito dalla legge, nonostante il maltempo che durante il periodo monitoraggio ha disperso gli inquinanti.


IST- Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro
Istituto Scientifico per lo Studio e la Cura dei Tumori
16132 Genova
Largo Rosanna Benzi,10

CONCENTRAZIONI MEDIE DI BENZENE E TOLUENE
(mg/m3) a NAPOLI dal 4 all'1l/2/1999

N. id.

Nome via

benzene

toluene

1 C.so Garibaldi 22 77
2 v. Salvator Rosa 30 130
3 v. Epomeo 16.8 60
4 v. Concezione a Montecalvario 21.4 77
5 v. Sementini 15.6 50
6 v. Piedigrotta 22.6 77
7 v. Toledo 43 164
8 C.so Umberto I 22.1 77
9 v. Luca Giordano 9.6 31
10 Riviera di Chiaia 16.2 62
11 P.za del Gesù N. 10.7 29
12 v. Lepanto 13.1 46
13 v. S. Domenico al Vomero 6.4 16.7
14 v. Foria 11.3 36
15 v. Scarlatti 4.7 13.4
16 v. Duomo 40 145
17 v. S. Teresa d. Scalzi 22.4 86
18 v. Posillipo 13.6 41
19 v. Secondigliano 18 61
20 C.so S. Giovanni a Teduccio 14 45
21 S. Maria di Costantinopoli 26 85
22 P.za Cavour 20 67
23 C.so Malta 14.6 50
 
  MEDIA 19 66
MEDIANA 17 61
DEV. ST. 9 38

Tenendo presente che la quantità di benzene consentita dalla legge è di 10 microgrammi per metro cubo,  si vede facilmente come i livelli siano di gran lunga superati in tutta la città.


Mercoledì 31 marzo 1999 alle ore 10.45 si è tenuta una conferenza stampa presso il teatrino del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II in Piazza Dante per rendere noti i dati del monitoraggio; sono intervenuti il dott. Federico Valerio dell'Istituto Tumori di Genova, Dipartimento di Chimica Ambientale, il tossicologo Prof. R. Carducci del Centro Antiveleni e di Emergenza Tossicologica Regionale A. Cardarelli e la Pediatra, Dott.ssa A. Fossati .
Vedi tabella con i dati relativi al tasso di benzene a Napoli.


Febbraio 2000: Esposto alla Procura della Repubblica

Al Procuratore della Repubblica
Presso il Tribunale di Napoli

Premesso che gli organi di stampa cittadina (Corriere del Mezzogiorno - Giovedì - 3 Febbraio 2.000 - pag.6 - in allegato) hanno ampiamente diffuso la notizia che le Autorità locali preposte al controllo della qualità dell'aria, non hanno più provveduto al monitoraggio del livello di benzene in città dal luglio 1.999 in violazione del Decreto Ronchi del 23 ottobre 1998 di concerto con il Ministro della Sanità, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.260 del 6 - Il- 1998, che si allega, si sottopone la vicenda all'esame di codesta Autorità perché valuti l'eventuale sussistenza di responsabilità di carattere penale per condotte omissive perseguibili con l'intervento in giudizio ovvero d'ufficio, riservandosi di costituirsi parte civile in un eventuale processo penale.

Titti Tidone
Comitato Mamme Antismog
®

Relativo comunicato stampa

In relazione al mancato allestimento della rete per il monitoraggio del benzene in violazione del decreto Ronchi, il Comitato Mamme Antismog® presenterà un esposto alla Procura della Repubblica perché valuti l'eventuale sussistenza di responsabilità di carattere penale pronte fin d'ora a costituirsi parte civile in un eventuale procedimento penale.

La gravità della situazione non consente, infatti, alcuna negligenza da parte delle Istituzioni preposte al controllo dell'inquinamento sul territorio cittadino e quindi alla tutela della salute pubblica.

Vorremmo ricordare, infatti , come il monitoraggio sul benzene da noi effettuato lo scorso febbraio su 23 siti cittadini con il contributo scientifico dell'Istituto Tumori di Genova, Dipartimento di Chimica Ambientale, abbia evidenziato una situazione gravissima ben oltre i limiti imposti dalla legge che sono di 10 microgrammi al metrocubo.

 
Previous Home Next 
Per informazioni e adesioni scrivi a: titti.tidone@mammeantismog.org